Recensioni su Studio di progettazione d'interni Thomas Zangaro

5 7 recensioni
63.636363636364%
4 4 recensioni
36.363636363636%
3 0 recensioni
0%
2 0 recensioni
0%
1 0 recensioni
0%
Vedi 11 recensioni
Effrosyni Koutsoukou
Effrosyni Koutsoukou
2 mesi fa
4/5

Molto disponibile e veloce nell'inviare il preventivo.

Francesco
Francesco
2 mesi fa
5/5

Thomas un vero professionista, preciso e puntuale per ogni mia richiesta, un'inventiva per la suddivisione degli spazi e il collocamento dell'arredamento veramente unico.

Sono super soddisfatto del risultato ottenuto.

Giusi
Giusi
2 mesi fa
5/5

Eccellente professionista! Creativo relativamente alla gestione degli spazi, di ottimo gusto per arredi e accessori. Ascolta le esigenze del cliente, propone varie soluzioni e segue passo passo tutto quanto è necessario fino al compimento dei lavori. Consigliatissimo.

Enrico
Enrico
2 mesi fa
5/5

Thomas e la sua squadra mi hanno aiutato alla realizzazione del mio trilocale, seguendo tutte le fasi, dalla progettazione all’arredo, seguendo il mio gusto e aggiungendo il suo tocco particolare ed eclettico.

Paolo
Paolo
Un anno fa
5/5

Sa' ascoltare e recepisce le necessita' del cliente senza dimenticare il giusto compromesso tra qualita' e prezzo

consigliatissimo!

Ila
Ila
Un anno fa
4/5
Matteo
Matteo
Un anno fa
5/5

Persona affidabile e disponibilissima. Mi ha fornito tutte le indicazioni richieste. Consigliato!

Lorenzo Damia
Lorenzo Damia
2 anni fa
5/5

Solerte e attento Ottimo prezzo considerato il livello

Ha fatto anche un sopraluogo dimostrando professionalità

Esperto in arredi Ha dimostrato disponibilità ed attenzione al cliente

Leda
Leda
2 anni fa
5/5
Ignazia Serra
Ignazia Serra
3 anni fa
4/5

Corretto, efficiente, molto professionale.

Commenta su Studio di progettazione d'interni Thomas Zangaro

Descrivi la tua esperienza con Studio di progettazione d'interni Thomas Zangaro e aiuta ad altri utenti a scegliere i migliori professionisti.

Pessimo
Non buona
Normale
Molto buona
Eccellente
Non si vedrà nel commentario

Invia recensione