Ing. Beniamino Scalas

Azienda o Libero Professionista
Utilità delle recensioni per gli altri utenti
3 0
5 1 recensione
33.333333333333%
4 3 recensioni
100%
3 1 recensione
33.333333333333%
2 0 recensioni
5%
1 0 recensioni
5%
Vedi 5 recensioni

Informazioni su Ing. Beniamino Scalas

Nel mio lavoro mi occupo, personalmente o se necessario con dei collaboratori di mia fiducia, delle seguenti pratiche: ristrutturazioni edili e piano casa progettazione strutturale di edifici civili, progettazione architettonica di edifici civili, progettazione energetica e acustica di edifici civili, redazione di pratiche SUAP per attività commerciali, rilievi catastali e topografici, coordinamento della sicurezza cantieri edili, redazione di certificazioni energetiche. Sono abilitato al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione costruzione degli edifici, ed iscritto nell'elenco dei tecnici autorizzati dal ministero dell’interno al fine di ottenere l’autorizzazione in materia di prevenzione incendi matricola n.CA07709i01395.

Qual è il vostro slogan?

Più che uno slogan è un modo di vivere: "Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi". Questa frase fatta me la ripeto in continuazione, mi ha accompagnato nella mia carriera scolastica e nel lavoro, perché mi spinge ogni giorno ad affrontare subito e senza indugio ogni problema cercando di arrivare il prima possibile alla soluzione proprio per avere tutto il tempo e la leggerezza per affrontare il "domani".

Raccontateci la vostra storia. Come ha avuto inizio l'azienda?

Sono un "giovane" professionista che nel febbraio 2012 all'età di 26 anni ha intrapreso la strada della libera professione dopo aver conseguito prima diploma di Perito Edile nel 2004 e poi Laurea in Ingegneri-Architettura nel marzo 2011. Ho iniziato il mio percorso lavorativo nel 2011 come stagista in in una piccola impresa edile dove ho svolto il ruolo di tecnico dell'impresa nelle fasi acquisto di ricerca di materiali e servizi, nella verifica e coordinamento dello svolgimento dei lavori pubblici. Come già accennato nel 2012 ho aperto la mia attività di Studio di Ingegneria intraprendendo delle collaborazioni professionali saltuarie con degli studi di colleghi Ingegneri per poi passare al lavoro totalmente individuale dal 2016.

Chi collabora nel vostro gruppo? Che tipo di formazione ed esperienza hanno i vostri collaboratori?

Nel mio gruppo di lavoro abituale collaboro con un Ingegnere Strutturista con oltre trent'anni di esperienza, un Geometra per i rilievi catastali e planimetrici con strumentazione gps e 3d con esperienza decennale, due Geologi che si occupano di indagini sui terreni e compatibilità idrogeologiche e geotecniche con esperienza decennale.

Commissionate qualche tipo di lavoro? A Chi?

Nel caso di interventi in zone a rischio idrogeologico commissiono lo studio di compatibilità idrogeologica a dei colleghi Ingegneri specializzati in materia idraulica e geotecnica al fine di consentire al cliente di ottenere con tempi minori e maggiore sicurezza l'approvazione dell'intero progetto.

Quanti lavori realizzate annualmente? Qual è il preventivo medio?

Realizzo circa: - quattro ristrutturazioni edili comprensivi di direzione dei lavori all'anno con un costo medio che oscilla tra i 3.000,00€ e i 5.000,00 €; - due progetti per nuova realizzazione comprensivi di direzione dei lavori con un costo medio che oscilla tra i 5.000,00€ e i 7.000,00 €; - venti certificazioni energetiche con un costo medio che oscilla tra i 150,00€ e i 250,00 €; - tre/quattro incarichi di coordinamento della sicurezza in corso di realizzazione con un costo medio che oscilla tra il 3% e il 5% delle opere appaltate a seconda della complessità dei lavori; - sei/sette certificazioni di agibilità con un onorario che oscilla tra i 500,00€ e i 700,00€.

In quali tipi di lavoro siete specializzati?

Ristrutturazioni di unità immobiliari, nuova realizzazione di edifici per abitazione, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza.

Quali sono i lavori più richiesti?

Ristrutturazione e manutenzione immobili per abitazione.

Con quali materiali o marche vi piace lavorare?

Bticino, SimonHurmet, Mapei, Kerakoll, FassaBortolo, Sandtex, Oikos, FornaciScanu, Termotek, biorok.

Di quali dati avete bisogno per poter fornire un preventivo dettagliato?

A seconda delle opere da eseguire data la necessaria ristrettezza della descrizione da fornire per la richiesta di preventivo, dopo un primo contatto dal portale di Habitissimo, consiglio sempre una visita gratuita nell'immobile dove si vorrebbe sviluppare il progetto per vedere di persona quali opere saranno necessarie e fare una sana chiacchierata con il proprietario di casa.

Cosa vi differenzia dalla vostra concorrenza? Perché un cliente dovrebbe scegliere voi?

La gestione di una ristrutturazione che si tratti di un bagno o dell'intero immobile comporta una programmazione e collaborazione tra proprietario, tecnico e imprese esecutrici, credo fortemente che la figura del tecnico sia quella di fare da intermezzo tra impresa, proprietario e garantire la realizzazione di tutte le opere nel rispetto della legislatura Italiana.

Che tipologia di clientela avete? Qual è il vostro cliente ideale?

La mia clientela è per la maggior parte composta da privati cittadini che vogliono ristrutturare casa o costruirne di nuove. Il mio cliente ideale è quella persona o famiglia che decide di eseguire delle opere necessarie per la propria vita privata o lavorativa e che ha elaborato già una sua idea di cosa vorrebbe fare attraverso ricerche online o richiesta di semplici informazioni da persone a loro vicine. Il cliente che preferisco in assoluto è quello che si pone dei dubbi e che non si preoccupa di chiedere per capire ed elaborare quello che gli altri gli dicono.

Quali sono i dubbi più frequenti dei vostri clienti? E cosa rispondete loro?

La maggior parte dei clienti che si documentano prima di contattarmi, magari iniziano anche a chiedere dei preventivi senza aver fatto un computo metrico e ogni impresa fornisce soluzioni differenti con prezzi differenti senza dare al cliente la possibilità di stabilire quale sia la soluzione migliore o più adeguata per la situazione. Il mio consiglio è sempre quello di chiedere al proprio tecnico di fiducia un parere preventivo legato alle problematiche da risolvere e la redazione di un computo metrico dettagliato da presentare alle imprese in modo da poter confrontare delle offerte confrontabili.

Quali garanzie offrite ai vostri clienti sui lavori svolti?

Ogni professionista tecnico opera con l'intento di trovare le migliori soluzioni per le esigenze del proprio committente con l'intento di soddisfare tutte le richieste fatte. La garanzia sui lavori è data da una presenza e disponibilità costante durante tutte le fasi dalla progettazione fino al completamento delle opere comprese le dichiarazioni di agibilità finali dei lavori svolti nel rispetto delle norme. Un'ultima garanzia, di cui non ho mai dovuto far utilizzo, è data dal fatto che stipulo annualmente un'assicurazione sul lavoro con un massimale di 1.500.000,00 € che riporto su ogni preventivo.

Quali modalità di pagamento accettate? Offrite agevolazioni sulle forme di pagamento?

Contanti, assegni e bonifici.

Di quali lavori siete più orgogliosi?

Realizzazione di n.2 ville a Domus de Maria (2016-2017); Ristrutturazione di un soppalco a Cagliari mediante rimozione del solaio in legno e sostituzione della struttura portante con travi in ferro a vista e successiva posa di pavimento in legno (2015); realizzazione di due nuove unità immobiliari realizzate con tramezzature interne e copertura in legno (2017-2018); realizzazione di una casa per civile abitazione in soprelevazione su un solaio esistente (2017-2018).

Richiedi preventivo È gratis!

Ing. Beniamino Scalas

1%
  Indica il codice postale dell' indirizzo dove si realizzerá il lavoro.
Non ricordi?
« Indietro gratis e senza impegno
Progetto di Ing. Beniamino Scalas

Ultime risposte degli esperti di Ing. Beniamino Scalas

Carlo

Carlo, ha domandato...

Per essere considerato antibagno deve esserci una doccia?

Dovrei aggiornare/sanare la situazione della mia abitazione presso il comune (Casale Monferrato).

Attualmente dal soggiorno/cucina si entra in una stanza (antibagno) con lavandino, lavatrice e doccia. Da questo antibagno attraverso una porta si entra in un piccolo locale col WC.

Il geometra che sta facendo la pratica di sanatoria in comune dice che per...

Ing. Beniamino Scalas

Ing. Beniamino Scalas, ha risposto...

Buongiorno Carlo, le norme regionali in materia igienico sanitaria parlano in modo chiaro e inequivocabile di anti wc (Regione Piemonte) mentre le norme nazionali risalenti alle istruzioni ministeriali del 20 Giugno 1896 all'art.71 vietano l'apertura di latrine su ambienti come cucine o soggiorni.

Dato che da una breve ricerca tra i regolamenti comunali...

Carlo

Carlo, ha domandato...

Per essere considerato antibagno deve esserci una doccia?

Dovrei aggiornare/sanare la situazione della mia abitazione presso il comune (Casale Monferrato).

Attualmente dal soggiorno/cucina si entra in una stanza (antibagno) con lavandino, lavatrice e doccia. Da questo antibagno attraverso una porta si entra in un piccolo locale col WC.

Il geometra che sta facendo la pratica di sanatoria in comune dice che per...

Ing. Beniamino Scalas

Ing. Beniamino Scalas, ha risposto...

Buongiorno Carlo,

premetto subito che può mettere la doccia nell'antibagno, perché la Regione Piemonte nel suo sito internet (http://www.regione.piemonte.it/turismo/cms/strutture-ricettive/alberghi/539-requisiti-tecnici-ed-igienico-sanitari.html) descrive con precisione che il solo wc deve essere munito di anti wc e a supporto di questa norma regionale...

Recensioni su Ing. Beniamino Scalas

Utilità delle recensioni per gli altri utenti
5 0
5 1 recensione
20%
4 3 recensioni
60%
3 1 recensione
20%
2 0 recensioni
5%
1 0 recensioni
5%
Vedi 5 recensioni
Ste
Ste
7 mesi fa
4/5

Ho inviato la richiesta di preventivo per la ristrutturazione di un appartamento e nella tarda mattinata del giorno dopo già avevo da parte dell'Ing. Scalas un preventivo, ovviamente orientativo.

Ottima impressione. Velocissimo, professionale e molto gentile. Assolutamente soddisfatta.

Mura Ignazia
Mura Ignazia
7 mesi fa
3/5

Azienda disponibile, ho avuto il preventivo.

Mavi
Mavi
10 mesi fa
5/5
Sergio
Sergio
Un anno fa
4/5
Silverio
Silverio
Un anno fa
4/5

L'ingegner Beniamino Scalas ha progettato la nostra casa,occupandosi,anche della parte burocratica.Il tutto seguito con grande scrupolo,e professionalità.

Commenta su Ing. Beniamino Scalas

Descrivi la tua esperienza con Ing. Beniamino Scalas e aiuta ad altri utenti a scegliere i migliori professionisti.

Pessimo
Non buona
Normale
Molto buona
Eccellente
Non si vedrà nel commentario

Invia recensione

Ultima domanda alla quale hai risposto

Carlo

Carlo, ha domandato...

Per essere considerato antibagno deve esserci una doccia?

Dovrei aggiornare/sanare la situazione della mia abitazione presso il comune (Casale Monferrato).

Attualmente dal soggiorno/cucina si entra in una stanza (antibagno) con lavandino, lavatrice e doccia. Da questo antibagno attraverso una porta si entra in un piccolo locale col WC.

Il geometra che sta facendo la pratica di sanatoria in comune dice che per...

Ing. Beniamino Scalas

Ing. Beniamino Scalas, ha risposto...

Buongiorno Carlo, le norme regionali in materia igienico sanitaria parlano in modo chiaro e inequivocabile di anti wc (Regione Piemonte) mentre le norme nazionali risalenti alle istruzioni ministeriali del 20 Giugno 1896 all'art.71 vietano l'apertura di latrine su ambienti come cucine o soggiorni.

Dato che da una breve ricerca tra i regolamenti comunali...

Carlo

Carlo, ha domandato...

Per essere considerato antibagno deve esserci una doccia?

Dovrei aggiornare/sanare la situazione della mia abitazione presso il comune (Casale Monferrato).

Attualmente dal soggiorno/cucina si entra in una stanza (antibagno) con lavandino, lavatrice e doccia. Da questo antibagno attraverso una porta si entra in un piccolo locale col WC.

Il geometra che sta facendo la pratica di sanatoria in comune dice che per...

Ing. Beniamino Scalas

Ing. Beniamino Scalas, ha risposto...

Buongiorno Carlo,

premetto subito che può mettere la doccia nell'antibagno, perché la Regione Piemonte nel suo sito internet (http://www.regione.piemonte.it/turismo/cms/strutture-ricettive/alberghi/539-requisiti-tecnici-ed-igienico-sanitari.html) descrive con precisione che il solo wc deve essere munito di anti wc e a supporto di questa norma regionale...